Terzo livello

Oggi ho portato in ufficio una torta, preparata da mia mamma come sempre, per festeggiare una piccoloa promozione: sono passata da un miserissimo quarto livello a un misero terzo livello! Era ora.  Sulla busta paga la differenza è quasi impercettibile, la soddisfazione deriva dal riconoscimento di impegno e professionalità. E mentre ad una fettina di torta ne seguiva un’altra, una … Continua a leggere

Terra ferma

Ho immaginato che il dove si confondeva con il quando. Ho immaginato un mondo che non gira su se stesso, ma se ne sta immobile a girare intorno al sole. Il tramonto è inchiodato in qualche affascinante spicchio del paneta e l’alba persiste la sua promessa di giorno senza mai mantenerla, dalla parte opposta del globo. La notte più profonda … Continua a leggere

Farfalle

Ammettere di essere quasi felice mi spaventa quindi non ditelo a nessuno.  Oggi è un giorno qualsiasi, di quelli che ti danno il tempo di scrivere dopo molte settimane che assomigliano a farfalle, con tanto di ali e colori. Quando si dice che il tempo vola…. dove mai andrà? dove si poserà? Ecco la risposta: si posa sulla spalla di … Continua a leggere

33

Ecco domani è il mio compleanno. Compio gli anni palindromi di cristo. Mi sembra passato un lustro da quando ne ho cmpiuti 32. Un anno può durare molto più di 12 mesi? Credo che il tempo abbia capacità elastiche, altrimento non mi spiego come un solo anno di vita abbia potuto contenere tanta roba, tante azioni. Viaggi, matrimoni, lavoro, attese, … Continua a leggere

Carbonara

L’acuqa bolle, cala gli spaghetti. La cottura della pasta scandisce il tempo di preparazione. In una padella olio e cipolla a soffriggere in attesa dei cubetti (questa volta) di speak che ci saltano dentro qualche istante dopo. In una fondina il cuore rosso di due uova fresche, quelle buone comprate sfuse. Appena lo spaghetto è cotto al punto giusto inizia la … Continua a leggere

Musica 80

Palla riflettente. Laser verde: spilli di luce proiettati su corpi scalmanati. Il movimento non nasce dal muscolo ma dalla musica. Il suono ritmato proviene dagli anni Ottanta e occupa tutto lo spazio delle parole. Saluti gli amici, quelli che non vedi da parecchio, li baci e con un sorriso cerchi di dire tutto. Il fumo artificiale confonde i piedi, li … Continua a leggere