Scrivere

Ogni volta che non so dove mettere i miei pensieri li scrivo e scopro in questo modo che forma hanno. Mi chiedo come si senta uno scrittore vero quando crea, io rubo frazioni di tempo al lavoro e alle attività della vita quotidiana. L’atmosfera letteraria ce l’ho tutta dentro perchè attorno la giostra continua a girare rumorosa, ignara che io … Continua a leggere

In bianco e nero

Io che non leggo i fumetti sabato pomeriggio mi sono fatta attirare ad una anteprima di una rassegna di fumettisti esordienti con l’esca di un aperitivo in bianco e nero. Cos’è un aperitivo in bianco e nero? curiosa come sono non potevo mancare, anche perchè era praticamente sotto casa ed ero stata invitata da una amica collega. Mi dispiace non … Continua a leggere

Divieti

Stamattina mi sono guardata allo specchio e ho visto i miei occhi rossi e stanchi. Come al solito ieri sera non mi sono struccata con troppa attenzione ma c’era qualcosa di diverso che li aveva irritati. Poi mi sono ricordata che ieri sera sono andata a ballare in un locale con due sale, quella per fumatori con ampia pista, e … Continua a leggere

Lunedifilm

  Andare al cinema al lunedì sera aiuta ad iniziare bene la settimana. Con l’amica S. ovviamente, quella con cui guardare i film “seri”. Lei si è fatta fare lo sconto sul biglietto dimostrando di essere tifosa della F. Basket: indossava la felpa della F. del fratello, che l’aveva anche istruita sugli ultimi risultati sportivi, giusto per sembrare più credibile. … Continua a leggere

2 parole

Ci sono molte parole di cui si potrebbe fare a meno ma due le vorrei proprio salvare. Se avessi a disposizione solo due vocaboli da spedire al futuro in una capsula del tempo queste sarebbe GRAZIE e SCUSA. La prima per non dimenticarsi mai quanto vale lo scambio tra le persone, di qualsiasi natura sia. La seconda per rendere possibile … Continua a leggere

Cioccolato ai grani di sale

Avete mai assaggiato la cioccolata ai grani di sale? è una specialità tipica di Cervia, famosa per le sue saline. Il gusto morbido del cioccolato inonda il palato per poi stupirlo con un tono salato che non è immediato, prchè i grani di sale tentennano a scogliersi ma quando arrivano è una festa di contraddizioni. Vuole essere una metafora della … Continua a leggere

E…spero

  Sono in attesa su tutti i fronti e non so se essere paziente o cominciare a pensare che la vita ormai mi ha dato buca. Aspetto una chiamata che tarda ad arrivare. Dovrei godermi questo silenzio al buio e invece l’unica cosa che avrei voglia di fare è accendere la luce, sbracciarmi ed urlare “sono quiiii! vienimi a prendere…!”. … Continua a leggere

Circo sulla spiaggia?

Mi ero persa sulla spiaggia quando ho incontrato un gruppo di persone dall’aspetto singolare. Li ho guardati con stupore e loro mi hanno accolta e si sono presi cura di me. Solo una di loro parlava: diceva di essere una psicologa impazzita, referente del gruppo. Si trattava di un circo? non potrei giurarci. E’ stata lei a presentarmi tutti gli … Continua a leggere

Fiori

Se ieri sera mi fossi presa un’aspirina oggi non starei così, invece il raffreddore è riaffiorato portandosi dietro anche il mal di gola. Però ieri sera me ne sono stata buona buona in casa al calduccio sulla poltrona a smangiucchiarmi fragole fresche, grissini al sesamo e finocchi crudi (abbinamento sfizioso, in realtà è ciò che ho trovato in cucina) mentre … Continua a leggere

un certo signor g

In trentanni l’italia non sembra cambiata molto. Ieri sera sono andata a vedere Neri Marcorè a teatro che interpretava “Un certo signo G” da un opera di Giorgio Gaber, che sembrava scritta ieri. Mi sono divertita, rispecchiata, a piccoli tratti commossa (vedi il pezzo “Quando sarò capace d’amare”), amareggiata ed entusiasmata. Intonato ma non del tutto Marcorè ha cantato i … Continua a leggere