My dear blog

Da una settimana non riuscivo ad entrare nel mio blog. Il problema è causato da i lavori di manutenzione della piattaforma di Alice. Tuttora non riesco ad accedere alla gestione del blog utilizzando Safari. Non mi sono arresa e sono andata a spulciare tra le applicazioni del mio Mac: ho trovato Firefox e finalemente eccomi qui a scrivere. Così, attraverso … Continua a leggere

Pastelli

Lu ha comprato dei pastelli per colorare. Non ha scelto quelli con lo stelo laccato. Si è fatta attirare dalla scritta “natural”: bastoncini nudi con la testa appuntita di 12 tonalità, dal giallo al marrone superando punti di blu, verde e arancione. Lu estrae dalla scatola di cartone una matita alla volta. Le accarezza e poi le prova su un … Continua a leggere

Canti

Da quando sono maggiorenne non ho più trascorso un pomeriggio come quello di domenica scorsa: in casa a cantare con accompagnamento di tastiera. L’idea è stata di A ed io ho subito accettato con entusiasmo. Verso le 17 è arrivato a casa mia con tastiera, cavalletto, casse e spartiti. Abbiamo montato tutto mentre mia mamma portava in salotto vassoi di … Continua a leggere

Limoni

Il titolo originale del film che ho visto domenica pomeriggio è L’albero di limoni. (Riuscire a leggere il titolo in arabo è stata una gran soddisfazione). Una storia ambientata sulla striscia di Gaza dove il campo di limoni di una donna palestinese è visto come pericoloso dagli uomini del ministro della difesa israeliano. Si parla di confine tra culture diverse, … Continua a leggere

Dalle tazze ai post

Oggi ho scritto la sedicesima e ultima tazza del mio viaggio a NY. Grazie alla scrittura ho potuto prolungarlo fino ad ora. Ogni tazza è stata scritta d’istinto e pubblicata senza essere riletta. Ho voluto riversare tutti i miei ricordi, ancora freschi, in queste tazze per potermeli bere tutte le volte che ho necessità di evadere da qui per ripercorrere … Continua a leggere