Feste politiche

Io vorrei fare un crocchio in Piazza Maggiore per discutere di politica con le persone che passano. Riuscire a ricostruire quei capannelli di anziani che parlano tra di loro, si scambiano idee con le mani dietro la schiena, poi si salutano con una pacca sulla spalla senza conoscersi per nome. Vorrei inventare la Festa del Capannello o del Crocchio: sentite … Continua a leggere

Ripetenti

Oggi mi sono ricordata un episodio buffo che riguarda mio padre. Un giorno mi telefonò per raccontarmi un episodio buffo. Il suo dirimpettaio, più anziamo di lui di una decina d’anni, si era lamentato perchè il condomino del piano di sotto ogni volta che lo incontrava gli raccontava la stessa storiella, ogni volta come se fosse la prima. Il dirimpettaio … Continua a leggere

Meta-post

Questo post parlerà di se stesso cercando di spiegare cos’è. Userà la terza persona per risultare meno egocentrico. Un post è un articolo preferibilmente breve che tratta di un argomento qualsiasi usando un linguaggio qualunque. Definizione ben poco precisa questa, per definire qualcosa che assomiglia di più ad una bellissima scatola vuota in cui si può conservare qualsiasi cosa di … Continua a leggere

Ombrelli

I capelli sono fradici e stupiti di pioggia che improvvisa e irruenta ci ha sorpresi al rientro dalla pausa pranzo. Più che camminare abbiamo nuotato, armati di un paio d’ombrelletti spennacchiati, di quelli che ti porti sempre dietro, ben chiusi e poco voluminosi, JUST IN CASE OF RAIN, poi quando li apri ti accorgi che non riparano quanto credevi. Un … Continua a leggere

Fatto

Trascorsa bella serata in compagnia. Bevuto abbastanza. Andata a letto non prestissimo. Svegliata presto e telefonato a V per aver conferma che fuori piove: niente Strabologna. Dormito altre due ore. Fatto colazione con tè. Programmato domenica in relax. Programma saltato. Arrivata sorella con bambini: Patata e Pistola. Giocato a Barbie con Pistola. Pranzato mentre Patata mi succhiava una manica. Guardato … Continua a leggere

Battesimo del Patanipote

Lunedì di Pasqua è stato battezzato il mio Patanipote di 9 mesi. Lo chiamo così perchè più che un bimbo sembra una patata. Pesa quasi 9 kili e se osi fargli l’areoplanino con il cucchiaio della pappa si mette a piangere come un disperato: una cucchiaiata dietro l’altra e poche storie, c’è chi ha fame qui! Il prete che lo … Continua a leggere

Immagino la scossa

Le immagini del terremoto vibrano nel televisore alle mie spalle. Polemiche, promesse e preoccupazioni rimbalzano da un canale all’altro, da una maceria all’altra. Il mio pensiero va alle persone la cui terra ha tremato. Penso ad ognuno di loro cercando di immaginare cosa stavano facendo alle 3.30 di notte quando si è fatta sentire la scossa. Immagino un ragazzo seduto … Continua a leggere

Carta termica

“La carta termica è una speciale tipologia di carta destinata alla stampa di piccolissime tirature. I fogli, che all’occhio risultano semilucidi da un lato, sono ricoperti da un’emulsione formata dal colorante e dallo specifico reattivo. All’atto della stampa la testina della stampante viene surriscaldata e sfiorando il foglio fa avvenire la reazione tra colorante e reattivo generando l’immagine. La stampa … Continua a leggere

La vita continua

Continua a piovere ma così i fiori si annaffiano. Continuo a scrivere, non posso farne a meno. Continuano a dire che c’è crisi e io ricordo che l’ideogramma di questa parola contiene due concetti: sia “pericolo” che “opportunità”. Non smettiamo di sorridere ai passanti: ognuno affronta la sua battaglia, tutti hanno bisogno di incoraggiamento. Non rinuncio ad essere felice: sono … Continua a leggere