Sogno alla teina

Stanotte ho sognato che andavo a pesca. Come esca usavo bustine di tè verde. Abboccavano un sacco di pesci argentati che mettevo in una rete, dalle bocche spuntavano i fili di cotone dei filtri SirWiston. Non oso interpretare quesa eserienza onirica onde evitare di scoprire di essere teinomane… Ma ci sono vizi molto più affascinanti…

Week-end in platea

V è arrivata a casa mia in lacrime. “S non mi ama…” 🙁 Dai V stasera andiamo al cinema così ti distrai. E lei “Sì però andiamo sia al primo che al secondo spettacolo così mi tengo impegnata tutta la sera” Ok. Andiamo alla multisala e scegliamo di vedere come primo film Bruno (con i puntini sulla U) e come … Continua a leggere

Il mio prossimo sentimento

Il mio prossimo sentimento è un grande affetto per chi continua a leggere il mio blog senza pensare che sono suonata, per chi mi capise quando dico “Appoggio i piedi per terra e volo”, innamorata degli ossimori come strumenti per vestire d’abiti succinti la realtà, per chi sa ridere delle fantasie quotidiane. A queste persone, con simpatia, dedico un paio … Continua a leggere

La bellezza

“La bellezza non è soltanto tratto somatico, eleganza, luce. fascino. E’ la capacità di far vedere ciò che si è. Assomigliare a ciò che si immagina, mostrare ciò che si è veramente. Ogni volta che mi interrogo su cos’è bellezza penso a Petrucciani” Roberto Saviano Trovo questa definizione perfetta. Mi chiedo se riesco ad avere un po’ di questa bellezza … Continua a leggere

Errore

Avevo scritto un post bellissimo sul mio stato d’animo al ritorno da una giornata di lavoro tragica in cui la mia capa mi ha strigliata per un errore commesso nel momento sbagliato, ma… ho fatto un altro errore: l’ho cancellato senza salvarlo! Ciò che mi rimane è la voglia di appallattolarsi come uno straccetto sulla poltrona sotto una crosta di … Continua a leggere

Mia madre al discount

Andare a fare la spesa al discount con mia madre è un’esperienza sociale. Lei, tutta pulita e profumata, con la massima disinvoltura si fa spazio tra le corsie strette dove i prodotti sono ammassati negli scatoloni impolverati chiedendo permesso a persone delle più svariate origini. Io la seguo senza perderla d’occhio un momento. Mi sembra di essere nel Bronx alle … Continua a leggere

Stagioni sospese

E se non arrivasse più il freddo? Se continuassi a vestirmi come una che è scappata da casa con i primi abiti che ha trovato sulla sedia? Se la mezza stagione diventasse un’illusione eterna? Se non dovessi decidere cosa farne del mio inverno, rimanendo accucciata nela tela dei buoni propositi, amaca a dondolo tra i pali dei fatti passati e … Continua a leggere

Bloody Sunday

Ho preso un dvd a caso dallo scaffale dei film in biblioteca, qualcosa da guardare in una domenica pomeriggio sonnolenta. Ho pescato Bloody Sunday, l’ho guardato e con rabbia mi sono commossa. I miei passi per le via di Belfast hanno lascato un’impronta non dietro ma dentro di me. Così guardando un film come questo mi sono venuti i brividi. … Continua a leggere